Siti internet gratis o qualità a prezzi stracciati, si può?!

Ritenete che bastino davvero 5 minuti per realizzare un sito efficace e d’impatto? Pensate che grazie ai “siti internet gratis” tutto il mondo finalmente saprà che anche voi siete online, e vi contatterà subito!?

L’idea di scrivere questo nuovo post mi è venuta subito dopo aver visto in TV lo spot di un’azienda che offre, tra i suoi vari servizi, la realizzazione di siti internet pronti 5 minuti.

Dimenticavo di aggiungere che, ovviamente, il tutto è offerto ad un costo tale che al McDonald ci potreste fare un pranzo con tutta la famiglia al seguito … € 9,99!

gratis

I claim fondamentali della campagna vista se ben ricordo sono:

Veloce
Potrai creare il tuo sito web in 3 semplici passi.

Facile
Personalizzabile in pochi secondi.

Completo
Include tutto il necessario per una presenza online di successo.

Ora non voglio con questo mio articolo accanirmi contro quest’azienda in particolare. Basta infatti utilizzare come keyword di ricerca “sviluppo siti internet” che se ne scoprono mille altre simili che offrono, ad esempio:

Sito completo €375. Alta qualità a prezzi bassi.” oppure …
Posizionamento su motori di ricerca con un sito in OMAGGIO” e ancora …
Realizza il tuo sito ad un prezzo unico! € 200!!!

Bene a questo punto mi rivolgo a tutti voi, cari colleghi della rete, che vi occupate di web design, SEO e social marketing a livello professionale e vi/mi domando “Ma noi, che ci stiamo a fare?!”. Secondo voi c’è ancora qualcuno che crede che basti spendere così poco (qualche decina di euro al mese) per avere un sito internet che possa dare dei risultati tangibili e garantire un posizionamento, anche lontanamente degno di tale nome?!

Ritenete che bastino davvero 5 minuti (come citato nei claim che ho riportato) per realizzare un sito efficace e d’impatto e che, una volta seguite le poche istruzioni ed inserito qua e la qualche testo e foto, tutto il mondo finalmente saprà che anche voi siete online con la vostra attività e vi contatterà subito!?

Immagino già le risposte ovviamente, ma le leggerò con piacere nel caso vorrete dire la vostra commentando questo articolo.

Il fatto che ancora oggi esistano aziende che basano il loro business su servizi di questo tipo, fa pensare che in fondo ci sia ancora chi ci crede e chi soprattutto ci si affida, ignaro del fatto che butterá via tempo e denaro!
Poco, certo … ma pur sempre tempo e denaro buttati!

Certo che se la vostra unica velleitá (e qui mi rivolgo a chiunque possa essere attratto da tali servizi a prezzi “stracciati”) é quella di riempire dello spazio sui biglietti da visita, oppure ritenete di dovervi “fare il sito” perché ce l’ha anche il vostro concorrente più diretto, ma non credete che possa essere uno strumento utile ne tanto meno efficace, allora non discuto oltre!

In un mercato libero e altamente competitivo è naturale che ci possano essere proposte economiche, anche molto differenti tra loro. Non sarò certo io a dire quanto sia giusto, o meno, spendere per un “sito internet”. In molti casi possono essere troppi € 1.000 così come può essere un’esagerazione spenderne € 5.000. I punti focali restano la qualità ed i servizi proposti oltre al fatto che quanto offerto sia funzionale alle vostre esigenze. Ciascuno poi è giusto che faccia i conti con il proprio budget, ma soprattutto con i risultati che vorrà ottenere.

Se proprio dovessi suggerire alcuni fattori sui quali concentrarsi durante la fase di scelta della web agency, o della software house alla quale affidare il vostro progetto, porrei in evidenza:

referenze: clienti e brand citati dalla società;
case history: lavori realizzati in precedenza e storie di successo;
tecnologie di sviluppo impiegate: che ovviamente è bene siano al passo con i tempi;
social attitude: propensione all’utilizzo di canali social e nuove forme di comunicazione;
competenze SEO: interne all’agenzia o eventuali partner citati in tal senso.

In fondo in fondo non credo che chi offre servizi a prezzi “stracciati”, con formule da “mercato rionale” o i cosiddetti freelance “cantinari”, possano in qualche modo minare la credibilità di aziende o professionisti più o meno affermati e che operano con serietà e riconosciuta qualità.

Certo però è indubbio il fatto che, con il loro operato, contribuiscano a confondere le idee alla gente e ci costringano a qualche sforzo in più per far capire il vero valore di quanto proponiamo!

Avete qualche aneddoto da raccontare o qualcosa da aggiungere a riguardo? Il nostro blog è a vostra disposizione anche per questo.

Ciao, a presto!

Condividi questo articolo

Leave a comment