10 cose da sapere sull’utilizzo delle immagini nel web design

Anche voi siete stanchi di vedere la solita signorina del customer-care sorridente con le cuffie in testa? Bene, ecco qualche consiglio per migliorare l’utilizzo delle immagini sul vostro sito!

10 cosa da sapere sull'utilizzo delle immagini nel web designPrendo spunto da un interessante articolo di Sabina Idler di qualche tempo fa, per sottolineare l’importanza che giocano le immagini nel web design e soprattutto il loro corretto utilizzo. Come ben sapete gli standard web sono in continua evoluzione. Abbiamo già parlato di flat web design e siti responsive che hanno cambiato il modo di porsi dinanzi ad un sito web. Perché? Perché gli utenti vogliono trovare informazioni in modo rapido, vogliono socializzare, vogliamo essere intrattenuti o informati e vogliono che tutto questo accada ad un livello per così dire “personale”. Le chiavi per la progettazione di siti web efficaci sono molte e l’utilizzo dei supporti media, è una di queste.

Quali media però? In pratica qualsiasi media possa essere utile per trasmettere un messaggio o un concetto come video, file audio, grafica o immagini. Ma per far ciò consideriamo sempre i dispositivi che le persone utilizzeranno per accedere al sito e le possibili limitazioni tecniche che essi comportano.

Ad esempio i video possono essere un ottimo mezzo per attirare l’attenzione dei visitatori, tuttavia il device dell’utente o la connessione dati potrebbero non soddisfare i requisiti tecnici per guardare quel determinato video. Lo stesso potrebbe accadere con le tracce audio. Immaginiamo ad esempio di voler condividere informazioni di e-learning, tour audio o altro. Determinati utenti che magari non si trovino da soli in ufficio, o non abbiano le cuffie a portata di mano, molto probabilmente non potranno ascoltare le vostre istruzioni.

Fatta questa doverosa premessa vorrei però concentrarmi su un supporto che “funziona” sempre per aumentare l’esperienza dell’utente, se utilizzato con testa: le immagini. Ecco qui dieci linee guida che spero vi aiutino a ottenere il massimo da ogni singola immagine da utilizzare sul vostro sito.

1. La gente preferisce le immagini al testo
Tutti noi amiamo le immagini. Un sito web senza immagini è noioso e anche se dal bel design, la maggior parte di noi probabilmente ne preferirebbe di contro uno con un sacco di immagini. Perché? Ci sono molte ragioni per spiegare il perché le immagini ci attraggo. Per esempio, l’informazione visiva è molto conveniente. Invece di leggere un sacco di testo che richiede inevitabilmente tempo e impegno, siamo piuttosto rapidi la “scansione” di un’immagine, un’infografica o un grafico di dati. Poi, le immagini possono innescare tutta una serie di emozioni e ricordi, che le rende molto accattivanti. Infine, le immagini possono superare le barriere linguistiche molto meglio di un testo, anche se tradotto.

2. Le immagini attirano l’attenzione, sono emozione
Le immagini sono un modo semplice per migliorare l’esperienza utente di ogni sito web. Il 90% di tutte le informazioni che percepiamo e che viene trasmesso al nostro cervello è visivo. Le immagini possono aiutare ad attirare l’attenzione e guidare il visitatore. Possono essere di grande valore, quando si tratta di presentare informazioni importanti ma sono anche e soprattutto un grande “valore emozione” che è possibile utilizzare per attirare i visitatori e farli concentrare sul contenuto.

3. I Logo aiutano gli utenti a orientarsi
L’unica immagine che di certo siamo sicuri di trovare su qualsiasi sito web è il logo della società. Il logo gioca in un ruolo molto particolare per due fattori: a) in primo luogo aiuta i visitatori a identificare un sito web e dà loro la conferma che si trovano nel posto giusto; b) in secondo luogo, se è presente in ogni pagina di un sito, è esso stesso una conferma per l’utente che non ha ancora lasciato il sito. Cerchiamo di posizionarlo sempre nello stesso punto soprattutto quando si offrono contenuti diversi, che richiedano un diverso layout del sito. Nelle pagine interne possiamo anche permetterci di variarne la dimensione, pur mantenendone la posizione.

4. Limitare le immagini di grandi dimensioni sopra il fold di pagina (piega o no-scroll-area che dir si voglia)
Le immagini possono essere grandi per molte ragioni, ma assicuratevi sempre di non dar loro troppa priorità nel fold di pagina o no-scroll-area. Lo spazio di una pagina web visibile senza che l’utente debba scrollare, è lo spazio più prezioso del vostro sito. Questo non perché le persone non siano disposte a scorrere verso il basso, ma semplicemente perché questa zona è la prima parte l’utente vede quando arriva sul vostro sito, e sarebbe saggio utilizzare lo spazio in modo appropriato. Date all’utente un valido motivo per scorrere e consultare il resto del sito. Certo che se le immagini assumono un ruolo attivo in questa guida (vedi siti stile one-page-site) allora è possibile utilizzarle anche di grande dimensione.

5. Utilizzare immagini significative
Quando utilizzate immagini, è importante sapere il perché. Non basta utilizzare le immagini per sbarazzarsi di troppi spazi bianchi o perché lo avete letto in questo post!. Ogni immagine del vostro sito dovrebbe rispondere a due domande: 1) perché ho scelto quell’immagine e non una diversa? 2) perché ho messo l’immagine in quel determinato punto del testo, e non da qualche altra parte?
Se non sapete rispondere a una di queste due domande, sarebbe il caso vi prendiate un minuto per pensarci. Tenete sempre a mente che si dovrebbero utilizzare solo immagini che in qualche modo supportino il contenuto testuale e anche il posto che queste occupano in pagina ha la sua rilevanza.

6. Mostrare sempre gente reale (se possibile)
Le immagini a tema “umano” sono un buon modo per ottenere l’attenzione degli utenti. Ci piace riconoscere elementi umani sul web. Ci fa sentire come se stessimo connettendoci con altri esseri umani, non solo con qualche sito in codice. Soprattutto sono i volti di altri esseri umani ad attirare la nostra attenzione. Inoltre sarebbe bona norma, non ripiegare su immagini di librerie web a pagamento o meno (potrebbero essere state utilizzate anche da un nostro competitor), ma sarebbe bene utilizzare fotografie di persone reali interne all’azienda stessa (vi prego basta non voglio più vedere la signorina del custom-care, sorridente con le cuffie in testa! n.a.).

7. Le immagini di sfondo creano un’atmosfera
Le immagini di sfondo sono un ottimo modo per creare una certa atmosfera sul tuo sito, o dare agli utenti un’immediata impressione di ciò che il vostro sito tratta. Assicuratevi sempre con precisione che effetto volete raggiungere perché è facile incappare nell’errore di rendere il vostro sito “disordinato”. Questo accade se ad esempio non c’è una chiara distinzione tra sfondo e contenuto.

8. Non lasciate che i vostri banner sembrino pubblicità di AdSense
Una cosa da evitare assolutamente è quella di rendere le immagini del vostro sito (specialmente dei banner) banali come banner pubblicitari. Alla gente non piacciono annunci o proclami vari e nel corso degli anni hanno imparato ad ignorarli (almeno io lo faccio!). Quindi quando si utilizzano immagini in formato banner sia nella parte superiore della vostra home, oppure a lato, ci sono buone probabilità che gli utenti gli ignorino se troppo spot-oriented.

9. Etichettare le immagini cliccabili
È una cosa ormai comune utilizzare le immagini al posto del testo, per collegamenti ad altri contenuti. In generale, questa non è affatto una cosa negativa, perché come detto le immagini hanno più potenzialità nell’attrarre l’attenzione e rendendo più facile la conversione di una call-to-action. Tuttavia non ci si dovrebbe dimenticare di etichettarle o di aggiungervi una breve didascalia. Mentre i collegamenti di testo sono già di per se descrittivi, molte immagini giocano sull’emozione e non sempre sono autoesplicative e quindi non di immediata comprensione.

10. Assicurarsi che le immagini non rallentino la consultazione del sito
Le immagini possono avere un grande impatto sulla user experience di un sito web. Questo è certo. Ma allo stesso tempo possono rallentare un sito e così facendo, contrastare un’esperienza positiva. Per fortuna le connessioni Internet al giorno d’oggi ci permettono di navigare con una certa tranquillità. Tuttavia, soprattutto per gli utenti che accedono da smart phone o cellulare, è importante ottimizzare ulteriormente le vostre immagini.

In conclusione mi sento di dire che nonostante ci siano molte opportunità per migliorare l’esperienza dell’utente mediante media content, le immagini sono ancora il mezzo più comune, alla portata di tutti e universalmente riconosciuto. Le immagini piacciono perché sono facili da realizzare, reperire, salvare e condividere. Se usate con la ragione, le immagini possono attrarre e guidare i vostri utenti e costruire in loro la fiducia necessaria nello scegliere o meno i vostri prodotti o le vostre soluzioni.

Condividi questo articolo

Leave a comment