Due piattaforme di Ecommerce a confronto: Magento vs Prestashop

In questo articolo faremo una breve comparazione di due piattaforme di ecommerce opensource fra le più diffuse al mondo: Magento e Prestashop

magento-prestashopInutile dire che entrambi sono ottimi prodotti e la scelta sul utilizzo di uno o dell’altro dipende dalle specifiche esigenze di ogni progetto, dalle caratteristiche dell’infrastruttura hardware su cui il sito viene ospitato, dal budget a disposizione, ecc.

Ho cercato di elencare i principali punti di confronto in una tabella comparativa:


PRESTASHOP

  • Opensource
  • Buone performance
  • Gestione dei template abbastanza semplice (grazie al motore Smarty)
  • Buona disponibilità di estensioni
  • Pannello di ammistrazione intuitivo ma dal look and feel non troppo professionale
  • Curva di apprendimento relativamente bassa
  • Completamente gratuito eccetto alcune estensioni a pagamento (comunque disponibili a costi limitati)

 

MAGENTO

  • Opensource
  • Buone performance, ma solo se installato su una struttura hardware dedicata e ottimizzata
  • Gestione dei template efficiente ma un po’ più complicato rispetto a Prestashop
  • Ottima disponibilità di estensioni
  • Pannello di amministrazione molto professionale e curato, anche se non molto intuitivo per il grande numero di funzioni a disposizione
  • Essendo basata su Zend, la curva di apprendimento è abbastanza alta se non si conosce questo framework
  • Gratuita la community edition, disponibili soluzioni a pagamento che offrono l’hosting, supporto e funzionalità avanzate

In conclusione possiamo dire che Magento è un prodotto molto adatto a grosse realtà che hanno bisogno di una piattaforma ricca di funzionalità ed estendibile, mentre Prestashop è un prodotto ideale per aziende medio-piccole che hanno da poco cominciato ad affacciarsi al mondo dell’ecommerce e hanno un budget più limitato.

C’è da dire però che gli ultimi sviluppi di Prestashop lo rendono adatto a progetti di qualsiasi dimensione e l’ultima versione in uscita (la 1.5) introdurrà due miglioramenti che vanno a colmare secondo me due fra le poche lacune che aveva il prodotto: la gestione di più negozi tramite un unico pannello (già disponibile su Magento) e un totale cambiamento dell’interfaccia grafica di amministrazione ora divenuta più pulita e professionale.

Per informazioni sui due prodotti vi rimando ai siti di riferimento:

http://www.prestashop.com/
http://www.magentocommerce.com/

Condividi questo articolo

8 commenti

  • Ho iniziato a fare dei siti con prestashop e non l’ho travato affatto difficile,…la problematica compare nel momento in cui si aggiornano le versioni, a parte trovo un pò colplicato l’override, cioè la possibilità di fare modifiche al template senza rischiare di perderle al momento dell’aggiornamento, spesso e volentieri l’aggiornamento automatico è impossibile e quello manuale parecchio problematico. Magento non lo conosco ancora,…ha anche lui di questi problemi?

    • Ciao Paride, non mi è ben chiaro a cosa ti riferisci con il problema di aggiornamento del tema nel senso che quando viene aggiornata la versione su Prestashop non vengono perse le modifiche al tema, semmai può succedere che se è un passaggio di versione particolarmente significativo può essere necessario fare modifiche al tema per farlo funzionare correttamente.
      Se ti riferisci invece all’aggiornamento della versione del tema, bè direi che in quel caso sicuramente le modifiche le perdi, non c’è come su WordPress il meccanismo dei temi figlio. Ad ogni modo anche quella dei temi figlio di WordPress è una feature che personalmente non utilizzo perchè per me il tema una volta creato deve restare così com’è, non vedo la necessità di aggiornarlo, se non per risolvere possibili falle nella sicurezza, oppure ovviamente per modifiche allo stile.

  • Ciao, io uso non da molto prestashop.
    E’ relativamente semplice, finchè non succede qualcosa, tipo aggiornamento moduli…Tutto sommato se non si smanetta troppo si limitano i problemi.
    Le pecche che sto trovando è nella gestione dei prodotti, devi saltare da una pagina all’altra per modificare descrizioni, seo ecc. Per chi invece deve caricare prodotti tramite feed, deve comprare un modulo apposta oppure trasformare il feed in csv ( impegno notevole ). Questo un pò mi delude, non potevano integrare un’importatore xml? Gli sviluppatori si perdono per pochi euro…
    Credo che quello citato sopra e altri moduli di base dovrebbero essere integrati gratuitamente e non fatti acquistare. Poi ovviamente per moduli avanzati, ben venga che c’è un business, però i moduli basilari dovrebbero essere gratis. Sbaglio?

  • queste non sono piattaforme open source. alla fine ti fanno pagare sottoforma di ampliamento moduli che dovrebbero essere liberi almeno quelli di base. come si dice, si nascondono dietro alla grande informatizzazione open source per pubblicizzare il prodotto. saluti.

    • Bè sul fatto che non siano piattaforme “gratis” siamo daccordo, d’altra parte opensource significa codice aperto, non necessariamente gratuito. E poi chi realizza queste piattaforme deve pur mangiare, questo rende più solido il team di sviluppo e quindi alla lunga più stabile il prodotto. Per quanto riguarda Prestashop però ti posso dire che la quantità di moduli completamente gratuiti è a mio parere talmente ampia da poter coprire gran parte delle necessità tipiche di un negozio ecommerce.

  • Io ho un ecommerce aperto due anni fa con magento, il sito è stato fatto da incompetenti, e la piattaforma che non voglio demonizzare perchè è sicuramente valida, non fa per me, nel senso che non è adatta come giustamente fate presente qui, alle piccole imprese come la mia.
    Sto pertanto pensando di cambiare e passare a prestashop, potete dirmi in maniera sincera se faccio bene? io ho un sito che va rifatto come template e va modificato in molte cose, vale la pena, o mi consigliate altro? tra l’altro posso dire senza vergogna di essere rimasta molto delusa e fregata da agenzie poco competenti e quindi sono alla ricerca davvero di un partner tecnico finalmente valido e corretto… 🙂

  • Vorrei aprire un ecommerce con prestashop so che è completamente gratuito ma per sapere se ci sono dei costi sul venduto e quali sono come devo fare? Ho provato a contattare il numero indicato nel sito ma non risponde mai nessuno

    • emanuele ferrabo

      Adriana, Prestashop è una piattaforma open-source e le lei è in grado di installare l’ambiente presso un provider, configurare tutto (pagamenti con PayPal e CC, settare le spese di spedizione, gestire tutti i moduli, ecc …) allo può essere inteso come gratuito … tranne il tempo che vi dedicherà lei stessa. Le confermo che non ci sono costi sul venduto. Il numero segnato sul sito è corretto. Lei che numero fa?

Leave a comment