Il motore di ricerca del tuo shop online è fondamentale

Il motore di ricerca interno al tuo e-commerce è uno strumento fondamentale per aiutare i visitatori ad individuare velocemente e più precisamente possibile i prodotti desiderati.

Vediamo cosa sono i motori di ricerca interni agli e-commerce e perché sono così importanti.

La maggior parte delle navigazioni online inizia sempre con una ricerca: su Google, su Amazon, su YouTube e via dicendo.

Lo stesso vale negli e-commerce dove l’utente vorrebbe trovare in tempi rapidissimi l’oggetto del suo desiderio: nell’80% dei casi i clienti che arrivano sulla home page di un negozio online vanno direttamente alla barra di ricerca.

È fondamentale allora che la barra di ricerca restituisca prodotti coerenti in modo da aumentare il tasso di conversione del nostro e-commerce.

3 caratteristiche da tenere in considerazione per “costruire” un motore di ricerca davvero efficace

1. Il motore di ricerca deve essere visibile e facile da localizzare

La soluzione migliore è posizionarlo in testa alla pagina, preferibilmente che occupi quasi totalmente la larghezza dello schermo (hai presente la barra di ricerca di Amazon?)

Rendi chiaro che si tratta di un motore di ricerca: non limitarti ad un’icona ma utilizza un campo testuale (input) chiaro e adeguatamente lungo.

2. Fai in modo che comprenda gli errori

Ottimizza il motore di ricerca per rispondere anche in caso di errori di digitazione che sono più frequenti di quanto immagini. Inoltre il motore di ricerca dovrebbe comprendere i sinonimi e proporre comunque prodotti in linea con la ricerca. Un esempio? T-shirt, tshirt, tscirt ma anche maglietta.

Puoi inoltre facilitare la ricerca suggerendo delle query di ricerca man mano che il cliente digita: lo apprezzerà sicuramente.

3. Aggiungi i filtri di ricerca

Fai in modo che il tuo motore di ricerca interno abbia un sistema di filtri che permetta al cliente di affinare la ricerca (uomo/donna/bambino, taglia, colore…).

Perché è importante avere un motore di ricerca nel proprio e-commerce?

Come ti comporti quando navigando un sito non trovi ciò che stai cercando? Insisti fin che non raggiungi la meta oppure chiudi e magari chiedi a Google di indicarti un’alternativa? La seconda.

Perché i visitatori del tuo sito e-commerce dovrebbero comportarsi diversamente?

Con un motore di ricerca interno performante e ben strutturato incrementi le possibilità che i visitatori trovino ciò che cercano e lo acquistino. 

1. Il motore di ricerca migliora la user experience

Studi mostrano che solo il 30% dei visitatori di uno shop online cerca un prodotto all’interno delle categorie.

Al contrario, la maggior parte dei visitatori utilizza il motore di ricerca interno al sito per inserire il nome del prodotto desiderato. Questo perché i risultati sono correlati alla ricerca che sta effettuando e consente pure di spendere meno tempo a sfogliare categorie e sottocategorie.

Avere un motore di ricerca interno permette di limitare il numero di visitatori che abbandonano il tuo shop, il che incrementa ovviamente il tasso di conversione.

2. Il motore di ricerca può incrementare le vendite

In certi casi il visitatore sta cercando di comprare un prodotto specifico che può risultare però momentaneamente non disponibile. Senza un adeguato motore di ricerca interno non c’è molto che tu possa fare per il tuo potenziale cliente.

Si può optare per una funzionalità del tipo “avvisami quando il prodotto tornerà disponibile” ma sappiamo bene che pochi lasciamo la propria mail e soprattutto, il più delle volte, la persona che sta cercando qualcosa lo vorrebbe anche acquistare subito o in tempi rapidi.

Che succede se invece hai un motore di ricerca performante?

Puoi catturare l’attenzione del visitatore in un modo molto specifico. Tramite il motore di ricerca al cliente vengono mostrati prodotti correlati alla sua ricerca.

Ad esempio: un cliente potrebbe essere alla ricerca di un paio di scarpe in un determinato colore che però sul tuo e-commerce è esaurito. In questo caso il motore di ricerca potrebbe proporre dei modelli simili, invitando il cliente a dare un’occhiata agli altri tuoi prodotti, cosa che spesso porta a una vendita.

Questo tuttavia non è utile solo nel caso di prodotti esauriti, ma anche nel caso di prodotti disponibili.

Per esempio un motore di ricerca potrebbe anche mostrare prodotti correlati al prodotto che il cliente sta cercando (prodotti per la pulizia di scarpe, lacci, ecc…).

3. Il motore di ricerca facilita la ricerca di prodotti

Alcuni prodotti potrebbero avere nomi complicati da scrivere, altri invece potrebbero essere difficili da categorizzare.

Come possiamo essere certi che il nostro potenziale cliente possa trovare questi prodotti e acquistarli?

Grazie ad un motore di ricerca performante e specialmente se il motore di ricerca “predice” quello che il visitatore sta cercando.

Ci sono svariati sistemi di ricerca intelligente che possono essere adottati su un e-commerce e senza voler fare pubblicità a nessuno possiamo citare DoofInder, Algolia, il nostrano cVetta e infine Clerk.io che offre non solo funzionalità di ricerca ma anche recommendations, audience, email, ecc …

Sistemi come questi da integrare con il motore di ricerca sono un valido aiuto contro gli errori di digitazione, sinonimi, ecc…, cosa che può contribuire ad evitare che l’utente esca prematuramente dal tuo shop online.

Un motore di ricerca che non ha l’abilità di individuare errori di digitazione o sinonimi non è utile, perché solo una piccola percentuale di utenti inseriscono il nome del prodotto correttamente.

4. Il motore di ricerca fornisce importanti dati per ottimizzare il tuo shop online

Un motore di ricerca può aiutarti anche ad ottimizzare il tuo shop online relativamente alle parole chiave e i termini o prodotti più ricercati.

Utilizzando vari strumenti di analisi puoi trovare tutte le parole chiave che i tuoi visitatori hanno usato nel motore di ricerca. Puoi utilizzare queste informazioni a tuo vantaggio, dal momento che sono i clienti stessi a dirti cosa stanno cercando nel tuo e-commerce.

Share this article

Leave a comment