5 tendenze del web design destinate a sparire

Il web design da anni si sta evolvendo e molto presto anche queste 5 tendenze, ancora molto in voga nei siti internet, inevitabilmente (per fortuna!) spariranno.

web design

La tecnologia si evolve, il modo di fruire le informazioni si evolve e le nostre abitudini inevitabilmente si adeguano ai cambiamenti in atto. In tutto questo, cosa che ci tocca più da vicino, anche il web design cambia o per meglio dire evolve. Anzi possiamo affermare che è il web design si è evoluto drasticamente dall’inizio del 2000 e pare che questo mutamento sia tutt’ora in atto. Nel corso degli anni i bravi web designer (ma solo quelli veramente bravi!) hanno lavorato sodo per capire ciò che funzionava e ciò che invece induceva gli utenti ad abbandonare un sito internet, preferendo quello della concorrenza.

Questo ci ha inevitabilmente portato ad abbandonare determinate tecnologie di sviluppo, inutili complicazioni grafiche, CMS poco performanti e così via. Di seguito riporto 5 tendenze che secondo me molto presto verranno abbandonate, e che spesso sono proprio la causa principale della fuga di cui parlavo qui sopra.

Siti internet solo Desktop
Smartphone e tablet hanno monopolizzato il mondo della tecnologia e stanno obbligando i siti internet a conformarsi ai loro dettami. Questa è di fatto la realtà delle cose. Google in primis con il fattore mobile-friendly premierà sempre di più i siti internet in base alla loro fruibilità mobile. I siti solo desktop oriented sono destinati a scomparire nell’arco di qualche anno. E da questo punto di vista i vantaggi saranno molteplici. Le pagine web si caricheranno più velocemente e la grafica sarà sensibile alle differenze di schermo. Realizzare un sito in modalità responsive e non più molteplici versioni dello stesso, è poi di fatto un bel risparmio in termini di tempo e denaro.

La complessità
Nel corso degli ultimi anni, i siti web si sono fatti più semplici ed essenziali nel design. Pare che un design minimalista attragga maggiormente gli utenti. Apple in questo ha fatto scuola … e tutti gli altri li a seguire. Semplicità, gente. Questa è la strada da percorrere.

Più pagine
Così come per la questione della complessità della progettazione di un sito, le tendenze dicono che i siti con molte pagine sono destinati a scomparire. Certo questo non vale per cataloghi online e e-commerce, ma siti di servizio o semplicemente corporate “funzionano” quasi meglio se declinati in un’unica pagina o poche di più. Costringere l’utente a troppi click per giungere alla richiesta informazioni o più semplicemente al dettaglio delle specifiche di un prodotto, sono situazioni deleterie per il successo di un sito.

Le immagini di archivio
L’avvalersi di archivi fotografici è una metodologia di web design obsoleto. Rischiare di vedere la stessa immgaine sul sito di un competitor non vi pare motivo sufficiente per rivolgervi ad un professionista e organizzare uno shooting personalizzato?! Le foto raccontano più di mille parole e i video, sempre più diffusi, raccontano ancora di più. Pensateci!

I font datati
In molti casi la revisione di un sito passa anche per il font utilizzato. I siti internet che utilizzano Verdana, Calibri o Times New Roman con dimensioni a 9 o 10px sanno un po’ di vecchio e stanno via via scomparendo. Ormai da tempo, l’utilizzo di caratteri più grandi per attirare l’attenzione del lettore, è fattore sDoganato. Titoli H1 e H2 importanti per catturate l’occhio e stili bold per enfatizzare aspetti chiave sono la scelta migliore.

Il web design si sta via via allontanando da situazioni che prevedono l’utilizzo di semplici testi e immagini impersonali.
Le nuove tendenze sono l’utilizzo sempre maggiore di formati video, fotografie reali ed elementi semplici ma raffinati per attirare l’attenzione del target di riferimento. Voi che ne pensate?

Condividi questo articolo

Leave a comment